Visualizzazione di 8 risultati

Tè verde matcha: il tè superfood

Il tè matcha, o tè verde giapponese, negli ultimi anni ha conosciuto un vero e proprio boom. Deve il suo enorme successo, prima di tutto, alla sua natura di superfood: è ricchissimo di vitamine, minerali e polifenoli e contiene una concentrazione di antiossidanti altissima, maggiore rispetto a qualunque altro tè.

A differenza degli altri tè si prepara per sospensione, e non per infusione: si unisce, in altre parole, all’acqua calda ed è così che lo si consuma. Grazie a questo tipo di preparazione, il suo effetto è particolarmente energizzante e stimolante: il tè matcha è per questo ideale al mattino e da consumare durante la giornata per una riserva di energia extra.

Produzione

Il tè matcha deriva da una varietà di tè verde. In Giappone viene coltivata e fatta crescere riparata dal sole, le foglie vengono poi manualmente raccolte e vengono tradizionalmente utilizzati i mulini in pietra per trasformare infine le foglie essiccate in polvere finissima, color verde smeraldo e profumata.

Il tè verde viene coltivato nelle regioni dello Uji nella prefettura di Kyoto, nella prefettura di Kagoshima e in quelle di Aichi e Shizuoka.

Varietà

Esistono tre varietà di tè matcha, in base alla qualità delle foglie che vengono utilizzate. Grado 1 o Grado Cerimoniale (il più pregiato) in cui le foglie utilizzate sono le prime, le più giovani e appena nate. Grado 2 o Grado Premium, in cui si possono trovare anche foglie di secondo raccolto e infine, Culinario in cui vengono utilizzate solo le foglioline di secondo e terzo raccolto.